21.5 C
Roma
giovedì, Settembre 29, 2022

Terrorismo islamico a Roma, i Carabinieri del Ros scoprono una rete italiana che utilizzava il dark web per l’addestramento

Altre notizie

di Redazione Roma

Si informavano su organi di stampa, agenzie giornalistiche e su emittente organiche all’Isi o direttamente affiliate al sedicente stato islamico, con tanto di file multimediali per l’addestramento, tecniche di combattimento e auto-addestramento jihadista; si istruivano sulla nascita del sedicente califfato. Tutto questo nel dark-web.

I Carabinieri del Ros hanno perquisito ventinove persone in tutta Italia su disposizione della Procura di Roma (gruppo di reati contro il terrorismo), e rinvenuto materiale informatico in grado di garantire accessi al dark web connessioni alle pagine virtuali della propaganda del Daesh. Lo scrive il Corriere nella cronaca di Roma.

Secondo gli investigatori, scrive ancora il Corriere, i ventinove erano attratti dai messaggi terroristici diffusi sul dark web di assoluta e totale dedizione ai contenuti jihaedisti: sono cittadini italiani, alcuni insospettabili, per i quali è scattata la serissima accusa di associazione con finalità di terrorismo internazionale. Le indagini hanno interessato le città di Roma, Milano, Torino, Ancona, Bergamo e ha avuto inizio oltre un anno fa.

 

 

(28 maggio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 



Pubblicità
Pubblicità

Ultime notizie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: