18.5 C
Roma
sabato, Ottobre 1, 2022

In bianco. La porcellana nella ceramica d’arte italiana contemporanea. Presentazione il 2 marzo

Altre notizie

di Redazione Cultura

Mercoledì 2 marzo 2022 si terrà, alla presenza delle autorità istituzionali e dei curatori, la cerimonia ufficiale di presentazione della mostra In bianco. La porcellana nella ceramica d’arte italiana contemporanea allestita presso il Padiglione Italia della prima Biennale Internazionale di Arte Ceramica di Jingdezhen in Cina.

La cerimonia avrà luogo in streaming, alle ore 9 per l’Italia e alle 16 per la Cina, tra il Comune di Faenza, presso la Sala Bigari del Palazzo Municipale, e il Ceramic Art Avenue Art Museum di Jingdezhen, sede della Biennale. Per richiedere l’accesso alla sessione, scrivere all’indirizzo mail: segreteria@zhongart.it. L’evento, con servizio di traduzione, sarà disponibile anche a questo link.

Photo Credit: Zhong Art International

Alla cerimonia interverranno il Vicesegretario e Rettore della Jingdezhen Ceramic University, Lyu Pinchang, la Vicesegretaria del Partito Comunista e Sindaca della Città di Jingdezhen, Hu Xuemei, il Sindaco di Faenza Massimo Isola, l’Ambasciatore Italiano a Beijing Luca Ferrari, il Presidente della China Arts and Entertainment Group Ltd, Li Baozhong, il Vicedirettore Generale dell’Ufficio Relazione Internazionale del Ministero della Cultura Cinese, Zheng Hao, i due curatori della mostra Matteo Zauli, Direttore del Museo Carlo Zauli, e Xiuzhong Gianni Zhang, Presidente della Zhong Art International.

La prima edizione della Biennale, aperta dallo scorso 18 dicembre 2021 fino al 17 marzo 2022 a Jingdezhen, è dedicata allo “Spirito della Ceramica”. Ospite speciale è l’Italia, a cui è stato dedicato un intero padiglione. Il progetto espositivo In bianco. La porcellana nella ceramica d’arte italiana contemporanea, a cura di Matteo Zauli e Xiuzhong Zhang, vede la partecipazione di una trentina di artisti italiani, tra cui Francesco Ardini, Silvia Celeste Calcagno, Chiara Camoni, David Casini, Alberto Garutti, Eva Marisaldi, Ornaghi & Prestinari, Mimmo Paladino, Andrea Salvatori, Italo Zuffi.

La mostra è una narrazione di come la porcellana è stata utilizzata in Italia e di come è oggi, nell’ambito dell’arte contemporanea italiana, percepita sempre di più come un materiale prezioso e molto amato dagli artisti, nei circuiti delle gallerie, dei musei, del collezionismo, dell’arte pubblica. Il progetto espositivo riunisce da un lato un gruppo di ceramisti scultori o designer, che lavorano costantemente con la ceramica, e dall’altro un gruppo di artisti, che utilizzano la ceramica – e anche la porcellana – come uno dei tanti materiali del loro universo espressivo, in questo caso spesso in collaborazione con grandi artigiani ceramisti.

Il Comune di Faenza, città storicamente nota per la produzione di ceramica artistica, in particolare di maiolica, così rinomata da essere conosciuta a livello internazionale con il termine “Faience”, è uno degli organizzatori della Biennale. Gemellata già da tempo con la città di Jingdezhen, ha intrapreso un percorso che l’ha portata, con le progettualità dell’Associazione Italiana Città della Ceramica (AiCC) da un lato e della Strada Europea della Ceramica dall’altro, a diverse partecipazioni alla prestigiosa “Jingdezhen International Ceramics Fair”, anche grazie alla collaborazione della Zhong Art International di Firenze.

 

In bianco. La porcellana nella ceramica d’arte italiana contemporanea 
Ceramic Art Avenue Art Museum, Jingdezhen, Cina
Un progetto a cura di Matteo Zauli e Xiuzhong Zhang
18 dicembre 2021 – 17 marzo 2022

 

(28 febbraio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità
Pubblicità

Ultime notizie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: