21.5 C
Roma
giovedì, Settembre 29, 2022

Video porno al Senato, le password del convegno Zoom pubblicate su Facebook. Si chiama caccia alla Volpe

Altre notizie

di Giovanna Di Rosa

Come se non sapessimo come si gioca a quell’esercizio tanto scomodo, dalla posizione tanto ridicola e a volte così inutilmente costoso, la M5S ha corso il rischio; il rischio, è noto, quando lo vai a cercare anche solo per ingenuità, ti ripaga con apparizioni e puntualità inaspettate. Si riassume così, con un leggerissimo spruzzo di ironia, la faccenda del porno al Senato via Zoom durante un convegno.

E’ l’ennesimo esilarante esempio di come l’abitudine a gridare al complotto, “un vero e proprio attacco” fu definita la faccenduola in casa 5Stelle abituati alle roboanti esclamazioni al gomblotto e all’infantile ce l’hanno tutti con me. E’ stata la stessa deputata 5Stelle organizzatrice dell’evento via Zoom a pubblicare, come scrive Gaiaitalia.com Notizie che cita Fanpage sempre puntualissimo negli sbugiardamenti (e che pubblica lo screenshot che vedete in alto) la password e l’ID su Facebook per partecipare alla riunione.

Che l’atto di pubblicare un porno durante un convegno sia ingiustificabile è una questione, che chi si guarda le spalle dai gomblotti non possa nemmeno lontanamente immaginare che qualcuno potrebbe fare il furbo è un’altra. Più che un gomblotto sembra essere stata una caccia alla volpe, l’ennesima, tutta interna al M5S che pare intenzionato a tornare agli antichi fasti. Sarà la poltrona in scadenza e non più rinnovabile.

 

(19 gennaio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 



Pubblicità
Pubblicità

Ultime notizie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: