Pubblicità
20 C
Roma
18.9 C
Milano
PubblicitàCaffè Italiano

GEOPOLITICA

Pubblicità
HomeCopertinaIl Congresso di Strasburgo Celebra la Festa dell'Europa e Promuove la Giustizia...

Il Congresso di Strasburgo Celebra la Festa dell’Europa e Promuove la Giustizia Linguistica

Nel cuore dell’Europa, mentre il continente si prepara a celebrare la Festa dell’Europa il prossimo 9 maggio, gli esperantisti europei, rappresentati in Italia dalla Federazione Esperantista Internazionale (FEI, www.esperanto.it) si riuniranno a Strasburgo per il Congresso Europeo di Esperanto, a cui parteciperanno più di 500 delegati. Dall’8 al 13 maggio 2024, questo evento unico mira a sensibilizzare politici ed elettori sui temi della discriminazione e della giustizia linguistica, nonché sulla parità dei cittadini.

La Festa dell’Europa non è solo un momento di celebrazione dei valori europei, ma anche un’opportunità per riflettere sul percorso compiuto dall’Unione Europea e sulle sfide che ancora affronta. Proprio in questo contesto, il Congresso di Strasburgo si propone di essere una piattaforma di dialogo e azione, promuovendo l’importanza dell’esperanto come strumento per superare le barriere linguistiche e promuovere una maggiore inclusione sociale ed equità.

La lingua internazionale esperanto, con la sua struttura logica e regolare, si presenta come una soluzione concreta al problema linguistico europeo e offre un ponte verso la comprensione e la cooperazione tra le diverse culture e lingue presenti nel continente. Inoltre, la sua facilità di apprendimento consente a tutti di acquisirla e padroneggiarla molto più rapidamente rispetto ad altre lingue.

In un momento in cui l’Unione Europea si trova di fronte a sfide sempre più complesse, è cruciale adottare approcci adatti a  garantire che tutti i cittadini europei possano godere di pari diritti e dignità. La questione linguistica riveste un ruolo fondamentale in questo contesto, in quanto l’accesso e la fruizione di servizi e diritti dipendono anche dalla comprensione e dall’uso delle lingue.

Così un comunicato stampa della Federazione Esperantista Italiana.

 

 

(8 maggio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Pubblicità

LEGGI ANCHE