Nuova minaccia nucleare della Russia alla Polonia “se invieranno armi all’Ucraina”

Altri articoli

Share

di G.G.

Si tratta evidentemente soltanto di una minaccia che data la pericolosità del regime neomedievale, ma nucleare, restaurato da Putin e compagni di disgrazie, non è da prendere sottogamba. Il Capo della Duma di Stato della Federazione Russa, Viacheslav Volodin, ha minacciato il ministro degli Esteri polacco Radoslaw Sikorski di attacco nucleare a Varsavia se la Polonia darà armi all’Ucraina.

Pare che la minaccia sia circoscritta all’eventualità folle che la Polonia armi di testate nucleari l’Ucraina, quelle che Putin ha sottratto legalmente a Kyiv con le quali ora minaccia il mondo quando aveva sottoscritto un patto di protezione dell’Ucraina, certo non aveva spiegato che per lui “protezione” significa “sottomissione totale”. Volodin, tutti, a partire da Medvedev, si sforzano di usare il linguaggio più duro possibile per compiacere Putin, ha dichiarato che Ucraina e Polonia “cesseranno di esistere, così come l’Europa” perché Polonia ed Europa che forniscono armi a Kyiv sono “la ragione per cui l’Ucraina non solo deve essere liberata dall’ideologia nazista, ma anche smilitarizzata”.

In Russia il potere è in mano ai folli. Forse nessuno se n’è accorto abbastanza. Nel frattempo, per non lasciare spazio a dubbi, incrociatori russi sfidano la nato al largo della Puglia. Qualcuno lo dica ai filoputinisti d’Italia.

 

(13 giugno 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: