16.5 C
Roma
giovedì, Settembre 29, 2022

Pubblicato l’avviso per il via alle candidature per il CdA della Fondazione Modena Arti Visive

Altre notizie

di Redazione Modena

Il Comune di Modena avvia il percorso per la nomina di un nuovo consiglio di amministrazione di Fmav che avrà il compito, come annunciato dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli nelle scorse settimane, di evolversi contribuendo a dare vita a una nuova fondazione di partecipazione. Sarà questo poi il soggetto che, con l’ingresso anche di Unimore, accanto a Comune e Fondazione di Modena, sarà chiamato a gestire il patrimonio che verrà attribuito ad “Ago. Fabbriche culturali”. Informa un comunicato stampa del Comune di Modena

È stato pubblicato infatti l’avviso per la presentazione di candidatura per la nomina di due componenti del Consiglio di amministrazione della Fondazione Modena Arti Visive in rappresentanza del Comune e alla designazione di un candidato da proporre alla Fondazione di Modena per la nomina congiunta del presidente.

Sarà possibile presentare proposte di candidatura o autocandidature entro le ore 13 di lunedì 21 febbraio. I soggetti nominati resteranno in carica a titolo gratuito per tre esercizi sociali e scadranno con l’approvazione del bilancio relativo all’ultimo esercizio della loro carica. Le candidature dovranno essere indirizzate al sindaco del Comune di Modena e inoltrate tramite posta elettronica certificata (Pec), all’indirizzo direttoregenerale@cert.comune.modena.it, o direttamente alla segreteria della Direzione generale su appuntamento (via Scudari 20, tel. 059.2032952-059.2032881, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13; lunedì e giovedì dalle 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 18).

Possono presentare proposta di candidatura il sindaco e i consiglieri comunali, il rettore, i presidenti di Facoltà e i direttori di Dipartimento dell’Università, gli organi direttivi locali degli Ordini e dei Collegi professionali, delle associazioni iscritte all’Elenco comunale delle forme associative, delle Organizzazioni sindacali e delle Associazioni di categoria. Sono inoltre consentite autocandidature con il sostegno di almeno dieci firme apposte da professori o ricercatori dell’Università, iscritti agli Ordini o Collegi professionali, singoli componenti degli organi direttivi delle Associazioni iscritte all’Elenco comunale delle forme associative, delle Organizzazioni sindacali e delle Associazioni di categoria.

I candidati devono avere, tra l’altro, i requisiti per la nomina a consigliere comunale, una comprovata esperienza tecnica o amministrativa, per studi e ricerche compiuti, esperienze maturate, per funzioni svolte presso enti o aziende pubbliche o private, o documentate esperienze di impegno sociale e civile, possedere i requisiti per ricoprire la carica di amministratore di enti previsti dalla normativa vigente e dallo statuto della Fondazione, non essere nelle condizioni di inconferibilità, incompatibilità e incandidabilità. Il soggetto individuato come rappresentante del Comune dovrà inoltre aderire al documento “La carta di Avviso pubblico. Codice etico per la buona politica”.

Per informazioni è possibile rivolgersi alla Direzione generale del Comune di Modena, via Scudari 20, tel. 059 2032592. I bandi sono consultabili sul sito istituzionale (www.comune.modena.it/organismi-partecipati).

 

(22 gennaio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



Pubblicità
Pubblicità

Ultime notizie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: